Sponsorizzaci e supportaci nella nostra avventura!
Visita il sito della Regione Toscana

CON IL PATROCINIO DELLA

REGIONE TOSCANA

Diventa nostro fan su Facebook Leggi il diario del viaggio

Torna alle News...

29.04.2008 // Al teatro Cargo di Genova l'evento "Collasso Energetico"

Castello Albertis Genova



Con un team organizzativo tutto al femminile si svolge a Genova “Collasso Energetico”, grande manifestazione in programma dal 10 al 25 maggio che tratta, attraverso differenti linguaggi, il tema dell’emergenza energetica del pianeta terra. Organizzato e promosso da Teatro Cargo di Genova, su progetto di Laura Sicignano ed Alessandra Vannucci, “Collasso Energetico” presenta spettacoli teatrali, numerosi eventi e performances, laboratori, visite ecologiche della città e molte conferenze condotte da illustri relatori.

“Collasso Energetico” offre molte occasioni d’approfondimento e di riflessione sulla situazione energetica del nostro pianeta, trattando tra gli altri i temi di fonti energetiche alternative, risparmio energetico e sostenibilità ambientale ed includendo appuntamenti dedicati a bambini e scuole.

La manifestazione si svolge nel centro cittadino, tra gli splendidi Palazzo Tursi e Palazzo Ducale, la Civica Biblioteca Berio, Castello D’Albertis e Porto Antico, con eventi nelle bellissime Piazza Matteotti e Piazza San Lorenzo. Nel corso della manifestazione sono proposti alcuni appuntamenti nel ponente genovese, a Teatro Cargo e presso il Muvita Science Center di Arenzano.

 

Ad apertura della manifestazione sabato 10 maggio alle 21,30 in piazza Matteotti l’energetica esibizione dei Vulcanica, percussionisti che con passione e divertimento fanno musica suonando di tutto, dai bidoni ai cerchioni e latte di ogni dimensione.


Tra gli spettacoli teatrali “Ecologia, follia e dintorni” di e con Jacopo Fo, analizza le modalità con cui gli uomini hanno portato il pianeta sull’orlo del collasso, chiedendo se l’intervento dei comici possa contribuire a salvarne le sorti. “Del buio e della luce” è il titolo della conferenza scenica di e con Mario Tozzi, spettacolo-evento con racconti attorno all’energia che verrà.


Tra gli eventi spettacolari presentati nella manifestazione “Nomadizziamoci” con Syusy Blady. Nel cortile di Palazzo Ducale viene montata una yurta, tenda mongola, prototipo abitativo del passato e del futuro: gli spettatori, invitati ad entrare dall’artista, comodamente seduti tra tappeti e cuscini, assistono all’affascinante racconto della vita ecologicamente compatibile dei nomadi della Mongolia.

 

A Castello D’Albertis un gruppo di Indios dell’Amazzonia costruisce la maloca, tipica capanna brasiliana, raccontando la propria piccola e preziosa civiltà, data già per estinta ma che invece è sopravvissuta grazie ad un accorto uso delle risorse energetiche a disposizione. In Piazza Matteotti visita alla casa ecologica, eco-abitazione a basso consumo alimentata solo con energie alternative, all’interno della quale vivono alcuni operatori che illustrano come sia possibile ricorrere a fonti energetiche alternative e pulite, senza ridurre il confort abitativo.


Il tema della situazione energetica internazionale è trattato nell’ambito di 8 tavole rotonde, conferenze-aperitivo animate da illustri relatori tra i quali il premio Nobel Dario Fo, il metereologo Luca Lombroso, Roberto Danovaro, membro del comitato scientifico del WWF, il geologo e ricercatore del CNR Mario Tozzi, gli scrittori Alessandro Hellmann e Mark Lynas ed i giornalisti Giulietto Chiesa e Patrizio Roversi.


A corollario della manifestazione, visite ecologiche guidate nel centro storico della città, il più grande centro storico d’Europa, stand di libri e riviste sull’argomento ed info point con distribuzione di materiale informativo. Due le mostre artistiche, “Sete d’Etiopia” a Palazzo Ducale, a cura della Fondazione Butterfly onlus, presenta 41 suggestive foto in bianco e nero di Fabrizio Jelmini, “Nuova scienza: una prospettiva artistica”, di Laulima, coniuga al BerioCaffè arte e scienza. Previste anche giornate a tema sia per imparare a risparmiare energia, spendendo meno in casa, e promuovendo una mobilità sostenibile in città, mentre venerdì 16 s’impara con patrizio Roversi a risparmiare in barca, compiendo su un battello il giro del porto genovese.

 

Divertimento assicurato ed ecologicamente corretto per grandi e piccini anche attraverso feste e giochi, dalla caccia al tesoro ecologica ai passatempi on line.

 

SEDE

Castello D'Albertis domina la città di Genova affacciandosi sul porto dalla collina di Montegalletto. Ideato dal Capitano Enrico Alberto D'Albertis con il gusto del collage architettonico e del revival neogotico, è stato eretto su resti di fortificazioni cinquecentesche e tardomedievali tra il 1886 e il 1892 con la supervisione di Alfredo D'Andrade.
Alla sua morte (1932) il capitano dona il castello e le sue collezioni alla città di Genova, restituendole non solo la dimora da lui stesso fantasiosamente arricchita di rimandi esotici, neogotici ed ispano-moreschi, ma anche un pezzo della storia di Genova: un bastione della cinta muraria cinquecentesca contenente i resti basamentali di una torre della precedente cinta medievale, su cui poggia la costruzione del castello stesso.

 

PROGRAMMA "COLLASSO ENERGETICO" dal 10.05 al 24.05

da Lunedì 12 a venerdì 16 maggio

Costruzione capanna

Sabato 17 maggio

dalle ore 10

mutirão, costruzione collettiva e solidale della capanna indigena krenak (maloca) aperta a tutti gli adulti volenterosi

ore 15-17

laboratorio per bambini di pittura corporale, canto, danza e narrazione sul tema delle risorse, terra e acqua, a cura di Shirley Djukurnã Krenak, figlia e portavoce dello sciamano Nadil Krenak
Incontri per le famiglie, intorno ad un palo totemico degli indiani nordamericani, in collaborazione con i Servizi Educativi e Didattici del Settore Musei
per la Notte dei Musei (biglietto di ingresso al museo € 4.50):

dalle ore 21

festa di inaugurazione della capanna, con artigianato cibo e musica

Da martedì 20 a sabato 24 incluso dalle ore 10 alle ore 12

Laboratori didattici con Geovani Krenak, presidente del Consiglio dei Popoli Indigeni del Minas Gerais, in collaborazione con i Servizi Educativi e Didattici del Settore Musei.

 

Sabato 24 maggio (in seno a Collasso Energetico)

Ore 15: in giro per il museo con Franco La Cecla (biglietto ridotto a €4.50)

Ore 16 circa: saggio finale del laboratorio di danza delle quinte elementari della Scuola Vernazza.

Ore 17: Tavola rotonda: Energia e ambiente costruito

Ore 18,30: aperitivo gratuito in caffetteria per i partecipanti alla tavola rotonda

 

Informazioni

Tel: 010 2723820
E-mail: castellodalbertis@comune.genova.it
Web: www.castellodalbertisgenova.it

 

 

Segnala l'articolo su...